PallonateadeffettoIl Messina mette la freccia ed in campionato trova la sua seconda vittoria esterna ad Andria. La prima volta aveva violato il "Nicola Ceravolo" di Catanzaro. Era il 25 settembre quando in campo andavano giocatori come Mileto, Ricozzi, Lazar e Pozzebon e non c'erano Musacci e Rea ed i successivi acquisti Grifoni, Sanseverino, Anastasi e Da Silva. La vittoria con l'Andria da un pò di respiro, in chiave salvezza, alla compagine biancoscudata, ma, mentre in campo continua la ricerca dei punti salvezza, dietro le quinte si perde ancora qualche tassello.

Già all'epoca della società retta da Manfredi, Micali, Di Bartolo insieme ad alcuni ex soci del Città di Messina si era pensato ad un MessinaChannel, cominciando magari con un'emittente radiofonica senza però riuscire nell'intento. L'arrivo di Pietro Lo Monaco, inizialmente, aveva portato nuovi entusiasmi ed il progetto di una radio stava per trasformarsi in realtà, tant'è che vennero approntati gli studi che l'avrebbero dovuta ospitare, con tanto di sala regia, e che dovevano servire a fornire un servizio mai riservato alla prima squadra cittadina. In seguito, lo scollamento tra società e tifoseria e la lenta agonia del campionato perso ai play-off fecero abbandonare qualsiasi progetto. Poi, il passaggio nelle mani del gruppo capitanato da Stracuzzi, un dignitoso campionato di Lega Pro, con il marketing che, per alcuni mese diede qualche frutto speciale, ma con la comunicazione ancora ferma agli statici comunicati ed alle solite conferenze. Il secondo anno, finalmente, con un colpo di mano il progetto "Radio IMG 20170403 WA0013Acr Messina" andava in porto, grazie alla freschezza di alcuni ragazzi-tifosi, proprietari di una delle prime radio-web, che si lanciavano in quest'avventura piena d'incognite, con molta passione e tante idee. Estefan e Francesco Tirrito, Antonio Caracciolo, Davide Centorrino, sin dal ritiro estivo si mettevano a disposizione dell'Ufficio Stampa dell'Acr Messina, chiudevano un accordo con la società insediandosi negli studi giallorossi del Sanfilippo e diventando Radio Ufficiale nel momento in cui lo stesso accordo, siglato da presidente del sodalizio giallorosso e responsabile dell'emittente, veniva inviato alla Segreteria della LegaPro.

Numeri da capogiro per la Radio dell'Acr Messina durante il ritiro a Fiuggi. Numeri che, secondo i contatori internauti, raggiungevano ascolti vertiginosi con punte di 60 mila follower, comprendendo contatti da: Stati Uniti d'America, Svizzera, Inghilterra. Germania, Belgio, Spagna, Francia, Kenya, Libia, Malta, Costarica ed ovviamente Italia. Da quei microfoni sono state diffuse le voci di tanti ospiti ed un'infinità di interviste a tecnici, giocatori, dirigenti, giornalisti e tifosi.

IMG 20170403 WA0015E' di ieri, però, la notizia che riporta il Messina mezzo passo indietro, ai tempi dei freddi comunicati e delle semideserte conferenze, la Radio Ufficiale dell'Acr Messina lascia quei famosi studi del rinominato stadio "Franco Scoglio" e torna ad essere "solo" Radio Night, una radio fatta da ragazzi, tifosi e curvaioli.

Redazione

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it Registrazione presso il Tribunale di Messina n°16/96 (c) 2006 - 2015 tutti i diritti riservati