Dino PrinzivalliDue partite, due sconfitte. Debutto più amaro non ci poteva essere per un Messina che doveva partire per sbaragliare la concorrenza.

Tutto ciò non sta avvenendo sia per diversi errori compiuti dalla neonata società,  sia per un campionato di serie D da non sottovalutare. Sembra che nelle ultime ore il presidente stia correndo ai ripari, incasellando nell'organigramma dirigenziale il tanto agognato direttore sportivo.

 

Chiariamo subito che questa figura, se tesserata, deve conferire un bel salto di qualità alla compagine biancoscudata.

Da questa base di partenza si dovrà procedere, unitamente al mister, al rinforzamento dell'organico tecnico, carente di qualità in diversi settori nevralgici del campo. Over ed Under già in rosa, dovranno essere valutati con attenzione. Sul mercato si trovano ancora tanti svincolati dell'ex Lega Pro che potrebbero risultare determinanti, in più un direttore sportivo saprebbe individuare i giovani di valore, atti a garantire un campionato ad alto livello. Serve un centravanti in grado di realizzare un buon quantitativo di reti, due esterni bassi ed uno alto, un centrale difensivo, sperando, tra l'altro, che i problemi relativi all'affidabilità dei portieri sia risolta. 

Non è poco e non sarà facile, ma anche dai propositi della vigilia, gli obiettivi erano quelli massimi. Sciotto

Al centro di questo progetto di rilancio, il presidente Sciotto, l'elemento cardine di una società che deve necessariamentetornare a vincere. Certamente bisognerà alzare l'asticella del budget se si vogliono rispettare le attese della vigilia. I costi, anche in serie D, non sono bassi.

La tifoseria messinese, non merita altre amarezze, umiltà si, ma si parte dai dilettanti. Non parole, ma fatti. Perchè l'unico fumo che i tifosi hanno apprezzato è stato quello emanato dal sigaro del grande presidente Aliotta.

Forza patron Sciotto. Forza Messina!

TifosisullaCollina

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati