Me Pal SciottoFinalmente, oggi, dopo tanto e forse troppo silenzio, arrivano i primi comunicati da parte dell'Acr Messina. Ma inizialmente quei comunicati, invece di ridare nuova speranza alla continuità del sogno calcistico di una città, hanno generato una reazione negativa e sicuramente esagerata in una platea stanca di delusioni. Bisogna, però, fare attenzione a non commettere gli errori del passato quando tutti sponsorizzarono il passaggio Stracuzzi-Proto, sarebbe il caso almeno

di cercare di vedere oltre il proprio naso.

Ufficializzati i nomi di Massimo Bandiera come segretario generale, Carmelo Rappoccio direttore sportivo e Gianfranco Laganà come Team Manager, tanta confusione è stata creata quando si è ipotizzato che, come allenatore, potesse essere stato scelto l'ex reggino Ciccio Cozza.

Fortunatamente è arrivato il chiarimento del presidente Sciotto, il quale precisava che il nome dell'ex tecnico di Catanzaro e Sicula Leonzio era solo tra quelli inseriti nell'elenco dei papabili ma non era la scelta della società, quindi Cozza non è il nuovo allenatore del Messina.

Le note positive, invece, arrivano dalla dichiarazione di nomina del segretario generale che, in questi giorni si occuperà sia dell'iscrizione al campionato di Serie D che ad approntare i documenti utili alla richiesta di ripescaggio in Serie C, nel caso in cui se ne presentasse la possibilità.

Intanto, domani, ci sarà l'incontro tra il neo Sindaco Cateno De Luca ed il presidente Sciotto.

Questi i due comunicati diramati nella giornata di oggi dall'Acr Messina:

Primo comunicato

Ufficializzazione segretario generale, direttore sportivo e team manager. 

Acr Messina comunica di avere affidato il ruolo di segretario generale al signor Massimo Bandiera. 

«A lui - spiega il presidente Pietro Sciotto - toccherà il compito di organizzare l’organigramma della società, professionalizzandola e rendendola già pronta per affrontare il professionismo. Sta già lavorando, su indicazione della proprietà, sia all’iscrizione al prossimo campionato di serie D che alla presentazione della domanda di ripescaggio in serie C se dovessero esserci posti disponibili. È un aspetto, in questo momento, prioritario per la società che ha riservato una parte del budget annuale al pagamento delle somme necessarie in caso di ammissione in terza serie. Se così non avverrà - precisa Sciotto - quella somma sarà utilizzata, in aggiunta, per il potenziamento della rosa». 

Affidato al signor Carmelo Rappoccio l’incarico di direttore sportivo. Il nuovo diesse sta già valutando diversi profili per il nome del nuovo allenatore che verrà comunicato a breve. «Vogliamo - spiega ancora Sciotto - un tecnico ambizioso, che abbia già esperienza e spalle abbastanza larghe da caricarsi tutta la pressione di un campionato a vincere a Messina e che abbia già esperienza in serie C. Per questo motivo abbiamo valutato diversi allenatori, tutti che conoscono già il campionato di Serie D e il girone I in particolare. Contiamo di ufficializzare il nome del nuovo allenatore nel giro di un paio di giorni».  

Definito anche l’incarico di team manager, affidato al signor Gianfranco Laganà. «È una persona di grande esperienza e sensibilità che avrà il delicato compito di fare da collante nello spogliatoio ed organizzare al meglio le attività della squadra. Abbiamo grande fiducia in lui», afferma il presidente. 

Tutti i nuovi dirigenti hanno già preso possesso delle loro funzioni e saranno presentati alla stampa nei prossimi giorni. 

Secondo Comunicato

Precisazione del presidente Sciotto

In riferimento alle indiscrezioni giornalistiche delle ultime ore, il presidente Pietro Sciotto precisa che “il signor Francesco Cozza, pur essendo stato proposto e valutato come una delle ipotesi a cui affidare la panchina dell’Acr Messina, non è al momento la scelta prioritaria su cui si sta orientando la proprietà come nuovo allenatore del Messina. Come preannunciato col precedente comunicato, il nome del nuovo allenatore sarà ufficializzato nei prossimi giorni”.

 

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati