Me Pa CozzolinoC'è chi dice che il risultato viene determinato dal materiale umano (leggi giocatori) che scendono in campo, chi sostiene, invece, che ciò che fa una squadra vincente sia il gioco. Hanno tutti ragione...quasi, quasi perchè a volte ci si dimentica che esistono la concentrazione, la determinazione che spesso sono più importanti di gambe, piedi e qualche volta persino l'arbitro. Oggi, nonostante le continue raccomandazioni dei mister Modica e Facciolo, al "Franco Scoglio" sembravano

mancare proprio queste ultime, determinazione e soprattutto concentrazione. Così, il Messina, oggi, poteva ritrovare un settimo posto insperato dopo un inizio di campionato disastroso ed, invece, deve solo fare il mea culpa per l'occasione persa al cinquantesimo minuto della ripresa di una gara giocata a sprazzi e con una netta superiorità tecnica. Ne fanno le spese le pagelle di giocatori e tecnico:

Meo: non commette particolari errori ma non è assistito dalla solita solidità difensiva. Forse poteva fare qualcosa in più sulla prima rete, quella di Molinaro, quando si fa superare da un tiro neanche venuto tanto bene all'attaccante calabrese. Voto 6

Bruno: posizionato da esterno perde il suo contributo di esperienza e non è determinante quando cerca il cross. Meglio da centrale, anche se non riesce a mettere in campo la solita sicurezza per...i compagni. Voto 5,5Me Pa Rosafio

Inzoudine: qualche bella discesa nella ripresa e finalmente qualche cross indovinato, ma anche lui entra nel calderone delle incertezze, soprattutto quando regala il gol a Molinaro. Voto 5

Migliorini: arriva il gol, dirige le operazioni, non è granchè supportato dai compagni di reparto e si divide la colpa del pareggio di Vitale con un compagno di squadra. Voto 5,5

Manetta: senza Bruno sembra un pesce fuor d'acqua, troppo spesso infilato dai lanci lunghi della difesa calabrese, qualce certezza in più quando viene nuovamente affiancato dal solito compagno di reparto, ma il Messina centralmente paga troppo lo scotto. Voto 5

Bucca: gioca in modo dignitoso, ma non ha l'esperienza e la sicurezza di Bruno. Il suo caracollare in mezzo è quasi scolastico ma non si avvede di Gagliardi alle sue spalle sulla seconda rete dei calabresi. Voto 5 - (dal 1' st Cozzolino (foto in alto): rientra quando la squadra decide di giocare come sa, torna al suo vecchio ruolo senza pagare dazio, anzi lo interpreta al meglio correndo sulla fascia e sfodera un assist "alla Parisi" per il gol di Mascari. Da rivedere solo la sua posizione sull'angolo da cui scaturisce il pareggio finale. Voto 6,5)

Rosafio: orfano del compagno di fascia Lia, da il suo contributo cercando spesso la penetrazione ed il passaggio risolutivo, ma non c'è Yeboah ed i compagni di reparto spesso dimenticano il primo palo. S'inventa il quarto gol beffando difensori e portiere, forse doveva rimanere in campo sino alla fine. Voto 6,5 - (dal 42' st Carini: S.V.)

Bossa: alterna poche buone giocate ad errori marchiani, qualche giocata d'ordine ma pochi recuperi, esce dopo aver esaurito le batterie. Voto 5 - (dal 40' st Iudicelli: troppo poco per giudicarlo ma...non si vede. S.V.)

Me Pa Mascari Bruno CozzolinoMascari (foto a lato con Bruno e Cozzolino): il ragazzotto non si risparmia, corre,  fa a sportellate con difensori esperti, segna un bel gol, va vicino almeno ad altri due, se avesse anche l'intuito di Yeboah nel trovarsi al posto giusto al momento giusto...Voto 6,5

Lavrendi: gioca tantissimi palloni, a volte s'incarta su se stesso, gli manca sempre il guizzo vincente per l'assist-gol o l'inserimento vittorioso. voto 5,5 - (dal 45' st Barbera: prende il posto di Inzoudine in difesa...S.V.)

Ragosta: all'inizio sembra la sua giornata, calamita molti palloni sulla sinistra ma pecca almeno due volte di estrema generosità, quasi masochista. Non è determinante come in altre occasioni. Voto 5,5 - (dal 14' st Cocuzza: finalmente sembra essere tornato giocatore, insufficiente in copertura, trova però modo di farsi notare sulla sinistra saltando l'uomo e si prende la responsabilità del penalty segnandolo. Voto 6)

All.Facciolo(foto sotto): a posteriori potremmo dire che forse non era il momento di rivoluzionare in toto la difesa, vista la poca attenzione manifestata anche dai veterani, ha il merito dell'inserimento di Cozzolino e di aver scrollato la squadra nell'intervallo. Si poteva, forse evitare i cambi di Rosafio e Lavrendi con l'inserimento di Carini e Barbera che indebolivano una squadra già distratta di suo. Voto 5

Me Pa Facciolo

 

 

Ph Paolo Furrer

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati