DonareSquadraImportante messaggio di solidarietà proveniente dall'Ezio Scida di Crotone, l'Associazione "Donare è vita", già presente qualche anno fa allo stadio "Franco Scoglio" di Messina grazie all'interessamento amichevole di Arturo Di Napoli, e che, in passato, ha collaborato anche con l’A.O.U G. Martino di Messina. Giorno 11 aprile, la Rappresentativa Nazionale Donatori è scesa in campo, insieme all'associazione “Nikol Ferrari – la vita in un dono”, per giocare una partita  contro alcune

vecchie glorie del Crotone calcio, tra i quali Antonio Galardo, Andrea Deflorio e Carmine Leone, in favore di una raccolta fondi per l'unità ospedaliera di Neuropsichiatria infantile dell’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone.

Alla partita hanno assistito oltre tremila persone e tantissimi alunni delle scuole di Crotone che hanno trascorso la mattinata sugli spalti dello stadio DonarePubblicocrotonese. In campo, per la Rappresentativa Nazionale, sono scesi anche alcuni trapiantati, provenienti da Palermo, Messina, che hanno ricevuto organi da “angeli custodi” come ama definirli Alessandro Gaetano, presidente di “Donare è vita” anche lui salvato da un trapianto.

Con questo impegno la Rappresentativa Nazionale Italiana di "Donare è Vita" intende divulgare il messaggio che "è fondamentale sviluppare la sensibilità delle persone riguardo la donazione degli organi, è necessario fare chiarezza, diffondere informazioni esaurienti. Altrettanto importante sostenere i pazienti e le famiglie dei donatori. Il nostro impegno concreto si attua proprio in questo ambito, con DonareGiordanola divulgazione delle informazioni necessarie e con il sostegno sul campo”.

In panchina per la Rappresentativa il tecnico, ex allenatore della Berretti dell'Acr Messina e nostro collaboratore, Giuseppe Giordano.

DonareRigore

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati