Me Roc SquadraIl Messina mostra i limiti del proprio organico per la contemporanea assenza per squalifica di Lavrendi (raggiunto limite di cartellini gialli) e Inzoudine (5 giornate dopo i fatti di Gela), a questi si aggiungano gli infortuni di Migliorini e Bettini. Oltre la reale assenza di un altro centrale difensivo, ruolo che, però, nelle intenzioni della società doveva essere ricoperto da Diamoutene, che è stato impossibile tesserare nonostante si allenasse a Messina da tanto tempo.

Fortunatamente Mister Modica riesce a fare di necessità virtù lanciando in campo giovanissimi, senza dubbio poco esperti ma con tanto cuore. Ed è appunto grazie a quel cuore messo in campo che, oggi, il Messina è riuscito ad ottenere un'altra utile e bella vittoria.

Me Roc CurcaCampoUn'altra analisi dovrebbe riguardare, invece, l'assenza dagli spalti di tanti, troppi tifosi, ex tifosi, insomma messinesi che stanno perdendo l'occasione di vedere giocare un buon calcio, fatto talvolta di trame veloci come in occasione della prima rete in cui Bossa, Rosafio, Ragosta ed, infine, Yeboah hanno fatto vedere qualcosa che è difficile vedere anche sui campi di serie B, cinque passaggi ad un solo tocco di palla, rasoterra, ubriacando la difesa avversaria che non ci ha capito nulla sin quando Yeboah non ha depositato la palla in rete. L'attaccante ganese ha precisato che l'azione era tra gli schemi provati in allenamento ed, allora, merito a Mister Modica ed ai suoi collaboratori. 

Queste le pagelle dei biancoscudati:Me Roc ArbitroFinzi TraYeboaheCordova

 

Meo: continua ad essere una felice sorpresa. Salva quel che può, la vittoria è anche merito suo. Nulla da fare sul gol, non è Superman. Voto 6,5

Lia: parte nella solita posizione, non è brillante come altre volte, probabilmente la stanchezza del recupero di mercoledì lo penalizza. Nonostante il tecnico lo sposti per necessità sulla fascia opposta, al 90' innesca un contropiede letale con un lancio di quaranta metri verso il suo gemello Rosafio che non perdona. Voto 7

Misale: il ragazzo di Locri esordisce dal primo minuto, ma è evidente che ancora non conosce i dettami del tecnico. Non spinge quanto dovrebbe, non è sempre preciso nella marcatura e rischia grosso quando tiene gli avversari in gioco mentre i compagni salgono allaricerca del fuorigioco. Voto 5,5 - dal 19' st Cassaro: resta in campo solo una decina di minuti e s'infortuna per un salvataggio estremo. S.V. - dal 30' st Bucca: sostituisce l'infortunato Cassaro e si posiziona al centro della difesa, inizia impaurito mentre il Messina subisce le folate avversarie, la chiamata immediata dalla panchina lo penalizza. S.V.

Bossa: è il più esperto dei tre in un centrocampo giovanissimo, primo tempo da leader (7), ripresa sottotono, stanco, perde qualche pallone di troppo (5). Voto 6

Manetta: alterna giocate sontuose fermando sul nascere avversari lanciati in modo pericoloso verso la porta di Meo, a qualche momento di pausa come in occasione del gol del Roccella quando sia lui che il compagno di reparto lasciano due avversari solitari davanti a Meo. Regge l'urto del ritorno del Roccella. Voto 6,5

Bruno: come il compagno di reparto, si fa trovare fuori posizione in occasione del pareggio del Roccella, ma da quando fa coppia con Manetta dà sicurezza all'intero reparto. nel finale si sacrifica a destra e tenta anche qualche sortita in avanti facendo valere peso e tecnica. Con Manetta divide anche la costruzione del gioco dal basso. Voto 6,5

Rosafio: lo ha confessato lui stesso nella ripresa ha sofferto la stanchezza. Nel primo tempo le ha provate tutte, accentrandosi, tentando la conclusione personale, cercando spesso Ragosta ma sembrava non essere la giornata buona. Nella ripresa tanta stanchezza ma sul lancio di Lia ci ha messo cuore, esperienza e tecnica regalando la vittoria alla sua squadra. Voto 7,5

Cozzolino: meglio che ad Acireale, nel suo nuovo ruolo aiuta i due cursori della fascia destra Rosafio e Lia. Non è la sua miglior giornata ma regge finchè è in campo. Voto 6 - dal 19' st Cocuzza: sembra entrare con il piglio giusto, ma perde subito smalto e troppi contrasti. non è lucido neppure quando deve spingere. Voto 5

Me Roc YeboahYeboah: e sono 11, quattro segnati proprio quando aveva addosso la maglia del Roccella e sette con il Messina. A volte potrebbe fare di più con la palla al piede ma riesce spesso a tenere lotano gli avversari e con i suoi strappi li mette in difficoltà. Continua ad avere la fortuna (?), bravura (?), di trovarsi al posto giusto al momento giusto come in occasione del primo gol. Voto 7

Balsamà: il giovanissimo 2000 viene mandato in campo dal primo minuto e non mostra paura, il primo tiro verso la porta di Scuffia è il suo, ci tenta anche in qualche altra occasione. Da una mano di aiuto ai compagni di reparto e si merita la sufficienza. Non commette errori evienti. Voto 6 - dal 13' st Iudicelli: all'inizio sembra spaurito, sbaglia qualche appoggio di troppo, ha il merito di fornire a Cocuzza una palla gol...sprecata. Voto 5,5

Ragosta: sulla sua fascia mancano sia Inzoudine che Lavrendi ma lui riesce ugualmente a mettere in crisi la difesa calabrese fornendo assist, procurandosi azioni da gol. Buona parte del vantaggio siglato da Yeboah è proprio sua. Nella ripresa a poco a poco si spegne. Voto 6,5 - dal 40' st Stranges: per lui solo il tempo di esultare con i compagni. S.V.

Mr.Modica: si trova in difficoltà per le troppe assenze ma non si tira indietro nel lanciare un centrocampo giovanissimo completato dal classe 2000 Balsamà ed inserire dal primo minuto l'ultimo arrivato Misale. Il primo gol probablmente è merito delle sue applicazioni, il secondo pure visto che lo stesso Rosafio continua a dire che il tecnico lo sta facendo migliorare. Non sappiamo quanti meriti ci siano dei suoi collaboratori, ma il gioco è piacevole, la difesa regge e lo spostamento di Lia lo premia considerando che il lancio del gol vittoria parte dai piedi di Lia che era stato da lui spostato sulla sinistra pochi minuti prima. Riesce a fare le nozze coi fichi secchi. Voto 8Me Eb Modica

 

Ph Paolo Furrer

 

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati