Me Gel PrimogolRosafioSe i messinesi fossero tutti amanti del bel gioco la prossima gara casalinga dei giallorossi dovrebbe portare allo stadio almeno diecimila spettatori. Da quando la panchina è stata affidata a giacomo modica ed ai suoi collaboratori la squadra, nonostante prima incompleta e poi tra infortuni e squalifiche, ha mostrato di crescere di giorno in giornosia sul piano del gioco che su quello atletico. Tre settimane fa la vittoria sfiorata a Nocera con una delle squadre che guidano la classifica,

due settimane fa la "bella partita" con la Cittanovese, condita da tre gol, un primo tempo da gran signora la scorsa settimana a Gela, gara inficiata da quanto accaduto negli spogliatoi nell'intervallo, oggi, contro la malcapitata Gelbison, un Messina quasi stellare per questa categoria.

Ed è per questo che questa settimana le pagelle avranno un unico voto per tutti.Me Gel GolYeboah

Meo: il ragazzo, ricordiamo sempre, classe 2000, mostra sempre maggiore sicurezza e capacità di interpretazione dei pericoli. La squadra non gli permette di mettersi molto in mostra ma quando capita lui c'è. Voto 8

Lia: cosa aggiungere sul gioiellino venuto da quel settore giovanile distrutto almeno tre volte volte negli ultimi dieci anni? Ci limitiamo a dire che il tecnico della Gelbison è costretto a sostituire i giocatori della sua fascia sinistra ma il risultato non cambia. Voto 8 - (dal 38' st Barbera: sette minuti per un esordio insperato. S.V.)

Cassaro: nell'inedita versione da esterno di sinistra non dispiace, anzi...difende e si spinge in avanti a supporto di Ragosta, il risultato la dice tutta. Voto 8

Bossa: buona prestazione dell'altro elemento cresciuto nel settore giovanile locale. Questa volta è determinante anche in avanti servendo assist-gol. Voto  8 - (dal 23' st Iudicelli: il giovane entra nel vivo del gioco per far esperienza. S.V.)

Manetta: qualcuno lo mandava settimanalmente in tribuna, il centrale non si è demoralizzato e dopo il cambio di panchina continua a dimostrare di essersi meritato i geradi di titolare. Voto 8

Bruno: peccato che il Messina lo abbia potuto utilizzare poco nella prima parte del campionato, tranne rare eccezioni si dimostra sempre un muro invalicabile e talvolta trova anche il lancio perfetto per gli avanti. Voto 8

Me Gel GolRosafioRosafio: qualche appannamento nelle ultime settimane, oggi è tornato e se lo ricorderà bene il povero portiere D'Agostino che se lo vedeva spuntare dappertutto. Voto 8

Cozzolino: come preventivato Mister Modica lo porta per la seconda volta a centrocampo e l'under non lo delude. Continuità, grinta a supporto della coppia di destra Lia-Rosafio. Tenta anche la via del gol ma il portiere del Gelbison gli nega la gioia. Voto 8

Yeboah: corre e si sfianca, manca un gol facile facile ad inizio gara ma si rifà con gli interessi. Una doppietta che lo gasa. Voto 8 - (dal 27' st Mascari: non si smentisce, cerca e trova il gol con caparbietà. A lui diamo il voto 8)

Lavrendi: giornata da leader per l'ex reggino, la fascia di capitano la porta sul braccio ma anche nei piedi, orchestrando, distruggendo alcune ripartenze degli avversari. Unico neo è la quarta ammonizione che lo porterà in diffida. Voto 8 - (dal 38' st Balsamà: anche per lui sette minuti in più d'esperienza. S.V.)

Ragosta: giornata fantastica per lui. Sforna assist come se fossero caramelle. Eccezionale la giocata e l'invenzione che porta Rosafio al terzo gol. Nella ripresa, dopo l'ennesimo assist-gol per Yeoah, cerca la rete personale ma è già stanco. Voto 8 - (dal 23' st Stranges: il piccolo mostra attitudine al gioco ed alla corsa. Crescerà. S.V.)

All.G.Modica: la sua squadra fa stropicciare gli occhi dei "pochi" tifosi presenti. Continua a prendersi i complimenti dagli allenatori delle squadre che incontra. Voto 8

(Foto in alto: primo gol di Rosafio. Foto a destra: primo gol di Yeboah. Foto in basso: secondo gol di Rosafio)

Paolo Crisafi

Ph Paolo Furrer

 

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati