Ge Me EntrataNon tira una bella aria a fine partita nell'entourage messinese. Non ci fa una bella figura la città di Gela, infatti, sembra che durante l'intervallo troppe persone (dirigenti? tifosi? Steward?) sono entrati nello spogliatoio della squadra peloritana, cosa questa assolutamente fuori dai regolamenti, cercando di intimorire i giallorossi. Lo stesso presidente Sciotto ed un esperto come il tecnico Modica hanno definito come "cose che non dovrebbero accadere in un campo di calcio"

quanto successo dopo la fine del primo tempo.

Viene alla mente come lo scorso anno negli spogliatoi del "Franco Scoglio" anche quando il Messina usciva dal campo di gioco perdente, le squadre avversarie avevano assicurato il massimo rispetto da parte della dirigenza e dei giocatori giallorossi oltre che da chi era deputato proprio alla sicurezza nei corridoi dello stadio.

Presidente, tecnico e giocatori hanno, quindi, sottolineato come la partita sia stata realmente disputata solo nel primo tempo, quando il Messina ha messo alle corde la squadra di casa, mentre la ripresa, in cui difatti si è giocato pochissimo, è stata condizionata dagli eventi accaduti negli spogliatoi.

A dimostrazione di quanto descritto, a fine gara, il pullman della squadra ed i fotografi al seguito sono stati scortati da un ingente numero di poliziotti, Ge Me Tifosi2non è improbabile che l'intervento delle forze dell'ordine sia stato proprio una conseguenza di una specifica richiesta della società del presidente Sciotto.

Il tecnico Modica ha sottolineato come nel primo tempo il Messina abbia giocato un buon calcio, con il portiere giallorosso Meo che non ha effettuato nessun intervento, e che l'espulsione di Inzoudine abbia condizionato nella ripresa in maniera determinante l'assetto della sua squadra.

Ph Paolo Furrer

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati