DSC 4908Finisce il girone di andata, giusto in tempo per far si che il Messina esca dalle sabbie mobili dei play-out. La "cura Modica" ha generato un Messina diverso, nonostante gli arrivi e sopratutto gli addii, la squadra ha migliorato la qualità di gioco pur non eccellendo sotto il punto di vista del cinismo sotto rete. Persino la difesa, nonostante le tante defezioni, sembra aver migliorato lo score iniziale, pur rimanendo ancora con qualche sbavatura nel disinnescare gli avversari

sulle palle da fermo, principalmente sui calci d'angolo degli avversari. Mister Modica, poi, è stato bravo a trovare l'equilibrio necessario all'utilizzo obbligatorio degli Under che sono pochi e non intercambiabili per diversità di ruolo. Le tante partenze (Maiorano, Cozzolino, Dezai, Gagliardini, Pezzella, ecc.) sembrava potessero indebolire l'organico, invece sono arrivati punti e vittorie.

Passiamo alle pagelle della gara con Isola Capo Rizzuto:

Rinaldi: non da sicurezza al reparto, sbaglia un'uscita volante, riununcia all'uscita dai pali quando dovrebbe, mostra superficialità con la palla tra i piedi. Voto 5

Polito: stesso discorso del portiere in merito a certe superficialità che rischiano di compromettere l'andamento della gara. Ha il merito di andare al cross quando il Messina passa in vantaggio. Voto 5,5 - Bossa: sostituto di Polito, in realtà prende posto a centrocampo rimandando Lia in difesa. Svolge il compitino, arriva in zona gol ma non s'intende con Rosafio. Voto 5,5

Cozzolino: svolge il suo compito senza smagliature. Voto 6

Migliorini: la squadra gira attorno a lui, trova un valido aiuto nella corsa di Lia e Lavrendi. Dovrebbe tentare la via della rete. Voto 6,5

Cassaro: sembra il supplente ideale, in un attacco poco convincente come quello calabrese spadroneggia e salva in un'occasione la propria rete, Voto 6,5

Bruno: il suo recupero era necessario. Ordinato, svetta sugli avanti avversari. La condizione ancora non è la migliore. Voto 6 - Manetta: aveva bisogno di un turno di riposo. Entra e con una sua sventagliata per liberare da il "la" alla seconda rete del Messina. Voto 6Rosafio

Rosafio: non è il terreno migliore per le sue serpentine e nel primo tempo resta spesso ai margini delle azioni. Spessoi i compagni non si accorgono dei suoi tagli. Negli ultimi minuti mette fine alle velleità degli avversari segnando due reti di pregevole fattura. Voto 7

Lia: si districa bene da interno, nella seconda parte torna a fare il terzino, cambia poco, non commette errori. Voto 6,5

Yeboah: il Messina sembra aver guadagnato qualcosa in sostanza, il ganese cerca la porta, protegge palla, è rapido e si trova al posto giusto al momento giusto segnando la sua prima rete al Franco Scoglio. Voto 6,5 - Mascari: il ragazzino entra a dieci minuti dal triplice fischio, corre tanto e nel finale mette in difficoltà il portiere avversario che rinvia malamente permettendo a Rosafio di trovare il terzo gol. Voto 6

Lavrendi: l'ex reggino ricomincia a giocare dopo un periodo d'appannamento, è sempre presente fornendo un valido aiuto e sfogo per gli appoggi dei propri compagni. In risalita. Voto 6 - Bettini: subentra il tempo giusto per bagnarsi e quasi trova la rete. S.V.

Ragosta: l'esperienza comincia a vedersi. Non trova la rete ma si rende pericoloso. Anche lui sembra in crescita. Voto 6,5 - Cocuzza: entra solo nel finale ma sembra avere il piglio giusto. Segna un gol che viene annullato, ma forse...Voto 6

All.Modica: adesso per lui viene il difficile, la sosta. Sicuramente nella pausa natalizia cercherà di inculcare ai suoi ragazzi quei concetti non ancora assimilati. Il gioco lo premia, è lucido e capisce in tempo quando è il momento di cambriare le pedine. Voto 7

Me Eb ModicaDS Lamazza: non abbiamo ancora ben capito l'atteggiamento nel mercato invernale. Va bene sfoltire l'organico, va bene anche diminuire il monte stipendi, e poi? Speriamo che, almeno con l'apertura del mercato professionisti, riesca a portare a Messina quei due o tre Under che servano per non dover soffrire troppo nei prossimi mesi. Voto 4,5 

 

 

 

 

 

 

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati