Pal Me RagostaLa sessione di mercato per i campionati dilettanti ha chiuso i battenti nella giornata di ieri: per il Messina nessun arrivo ad effetto, nonostante l’attesa della piazza, desiderosa di una svolta ad un inizio di campionato poco positivo. A dirla tutta, Sciotto e Lamazza hanno pensato più a restringere la rosa per mettere Modica nelle condizioni di lavorare con un numero non eccessivo di calciatori (si è passati da 30 elementi a 22) e anche a ridurre il monte ingaggi.

In questo senso si può spiegare l’addio a Stefano Maiorano, che pone fine alla sua seconda esperienza in biancoscudato dopo dieci presenze, ed in parte quelli a Bruno Pezzella e Ange Tresor Dezai. Lo stesso discorso può essere fatto per tutti coloro che nella prima metà di stagione hanno visto il campo poco e niente: i vari Mariani, Mosca, Fofana, Doukourè, Scopelliti e via dicendo. In ogni caso non è tutto perduto, perché il Messina, che a breve potrebbe tesserare i due ‘98 Gattabria (centrocampista) e Serleti (terzino sinistro), potrà pescare dalla lista svincolati o, a partire da gennaio, dai campionati professionistici.

Nel frattempo domani al Franco Scoglio arriverà il fanalino di coda Isola Capo Rizzuto. Il tecnico dei calabresi Giovanni Pisano dovrà fare a meno dello squalificato Sangarè, ma potrebbe comunque optare per il 4-3-3. Tra i pali spazio per Pullano (1997), che verrà protetto da Mirabelli (1998) e Scuteri sulle corsie laterali e da Magliano e Assisi (1997) al centro. A metà campo, con Cristiano e Berlingeri potrebbe esserci Carmine Caterisano (1999). In attacco, reparto orfano di Filippo Di Maira, passato alla Sancataldese, Pellizzi (1999) e Calabretta supporteranno uno tra Ennin (1998) e Prestinice (1999).

Giacomo Modica, invece, potrebbe confermare buona parte della formazione vista all’opera al Comunale di Trapani contro il Paceco. Tra i pali sarà ancora ballottaggio tra i tre portieri in organico. In difesa Lia dovrebbe aver recuperato dalla fascite plantare e salvo novità dell’ultima ora sarà in campo dal primo minuto. Anche Bruno dovrebbe aver smaltito i problemi muscolari e si candida per una maglia da titolare al fianco di Manetta, mentre a sinistra Polito potrebbe spuntarla su Cozzolino. A centrocampo ci saranno Migliorini e Lavrendi, mentre Modica potrebbe affidare l’ultimo posto disponibile a Bossa. Nel tridente offensivo spazio a Rosafio, Yeboah e Ragosta.

MESSINA (4-3-3): Rinaldi (1998); Lia (1997), Manetta, Bruno, Polito (1999); Bossa (1998), Migliorini, Lavrendi; Rosafio, Yeboah, Ragosta.

ISOLA CAPO RIZZUTO (4-3-3): Pullano (1997); Mirabelli (1998), Magliano, Assisi (1997), Scuteri; Caterisano (1999), Cristiano, Berlingeri; Pellizzi (1999), Ennin (1998), Calabretta

 

Alessandro Tavani

 

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati