LNDNon c'è stata la compilazione dei gironi nella convulsa giornata di oggi in Lega. Il rappresentante dell'Associalciatori Tommasi che ha lasciato il Consiglio Federale contestando apertamente la decisione di intraprendere il prossimo campionato di Serie C con 56 squadre invece che le previste 60 con il ripescaggio della sola Triestina, delusione per le calabresi il Rende con la Vibonese che continua la sua guerra in

ambito giuridico-sportivo. Tommasi ha, poi, contestato, oltre la diminuizione degli over, l'altra decisione di posticipare il pagamento dello stipendio di giugno da parte delle società che, in questo modo, saranno agevolate ad evitare eventuali penalizzazioni.

Per quanto riguarda il Messina è arrivata la buona notizia dell'ufficiale inserimento in Serie D come diciannovesima compagine. La composizione dei gironi è stata, però, rimandata al 10 agosto, visto il sicuro ricorso del Rende per il mancato ripescaggio. Intanto, la società del Presidente Sciotto, esclusa dalla Coppa Italia di categoria, nei giorni scorsi, si era anche premurata di chiedere per il Messina il possibile riposo nella prima giornata di campionato che inizierà il 3 settembre ed, eventualmente, il rinvio della seconda. 

Un'altra importante decisione presa, oggi, dal Consiglio Federale dietro proposta del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti è l'approvazione di portare da tre a cinque le possibili sostituzioni durante la gara per tutte le società partecipanti ai campionati dilettantistici. 

Tornando al Messina, si avvicina, quindi, il momento di una probabile conferenza stampa per dare il via ufficiale alla nuova stagione calcistica con la presentazione dell'allenatore "in pectore" Antonio Venuto ed i primi colpi di mercato promessi dal presidente Sciotto.

Paolo Crisafi

e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it Registrazione presso il Tribunale di Messina n°16/96 (c) 2006 - 2015 tutti i diritti riservati