Campionato 2017-2018

MedaglieAnche il Panathlon Club di Messina, associazione facente parte del circuito “Panathlon International”, ha celebrato il “Panathlon Day”, iniziativa promossa per ricordare che era il 12 giugno del 1951 quando, a Venezia, nasceva questa organizzazione di volontariato che oggi conta circa 300 Club sparsi nel mondo e circa 10 mila soci.

Il conviviale celebrativo, svoltosi presso i locali del “Blanco” e organizzato dal presidente del club,

Ge Me ModicaTalvolta sembriamo essere dei gufi con degli influssi veramente nefasti, era accaduto quando si avvicinarono ai colori giallorossi Proto & Co. che non ci sembravano la miglior soluzione per il rilancio del Messina, accade oggi dopo che qualche giorno fa avevamo titolato "Messina: partire da zero". Adesso, siamo arrivati allo zero. Tra candidati a sindaco che, in campagna elettorale, promettevano e promettono ancora "futuri radiosi" per la squadra di calcio,

Conf.SciottoInizia, oggi, una nuova settimana, forse quella fondamentale per il futuro calcistico messinese. Rimosse le promesse elettorali sbandierate da eleggibili in maniera quantomeno poco opportuna si torna alla realtà. Messina, eccezion fatta per un singolo caso, nell'utimo decennio fino ad oggi non ha espresso una proprietà che avesse un potere economico tale da garantire la costituzione di una solida società in grado di garantire un futuro calcistico degno della storia e del blasone della città.

Conf.Sciotto ModicaGuardano in direzioni diverse il presidente Sciotto ed il tecnico Modica (vedi foto), eppure oggi erano tutti e due lì, insieme, per la conferenza stanpa che, in teoria, avrebbe dovuto chiarire se il matrimonio sarebbe continuato per la gioia dei tifosi oppure i rispettivi legali erano già pronti con le carte del divorzio. Risultato? Si, anzi no, anzi forse. Insomma, davanti a colleghi e capi club il dubbio manzoniano rimane.

sanfilippoOggi Messina ha due squadre nel maggior campionato dilettantistico nazionale e fino adesso, nonostante le due società abbiano finito da circa un mese i propri campionati di competenza, non vi è nessuna chiarezza su quale sarà il futuro della Messina calcistica. In altri tempi, questo sarebbe potuto essere un segnale positivo, perchè il silenzio poteva nascondere un lavoro "sottotraccia" che avrebbe dato i suoi frutti al momento decisivo, eppure qualcosa non quadra.

Pal Me ModicaAncora silente la società per quanto riguarda la conferma del tecnico Giacomo Modica, ma tra la serata di ieri e la mattina di oggi sembrerebbe, da alcune indiscrezioni trapelate, sia stata messa la parola fine con la firma e la riconferma dell'allenatore mazarese.

Raggiunto, presumibilmente l'accordo economico, il tecnico certamente punterà alla riconferma, da parte del presidente, di alcuni calciatori facevano parte della rosa già quest'anno e che 

SciottoSoddisfattoAncora nulla, sono tanti i quesiti che i tifosi del Messina attendono che vengano risolti: serie D, ripescaggi, squadra, società, tecnico. Ed è proprio da quest'ultimo che sembra dipendere il futuro dei peloritani. In questi giorni si sono intensificati gli incontri tra il presidente Sciotto ed il tecnico Giacomo Modica e, mentre durante la fase finale del campionato il problema sollevato dal duo Modica-Lamazza riguardava l'organizzazione societaria, adesso il discorso sembra essere

ICR ME entrata34^ Giornata di campionato di Serie D Girone I

RISULTATI

CITTANOVESE-PALAZZOLO 5-0
PORTICI-GELBISON 2-1
CITTA'GELA-ACIREALE 2-2
EBOLITANA-ERCOLANESE 2-2
I.C.R.-MESSINA 1-8
NOCERINA-TROINA 0-1
PACECO-ROCCELLA 1-2
PALMESE-I.VIRTUS 1-0
SANCATALDESE-VIBONESE 0-1

iCR mE sQUADRAPer l'ultima di campionato contro la già retrocessa Isola di Capo Rizzuto il Messina si presenta in campo con una formazione in gran parte rivoluzionata. Quindi, difesa quasi del tutto nuova con il solo Lia reduce dalla gara di domenica scorsa. In porta torna Prisco, davanti al portiere va appunto Lia a destra e Misale a sinistra, al centro della difesa Cassaro ed il giovane Bucca, anche a centrocampo largo ai giovani con Bossa e Balsamà a cui farà da guida il più esperto Lavrendi,

Me Pal SciottoViene quasi voglia di rimpiangere Lo Monaco, perchè quando negli ultimi due anni troppe voci escono dagli spogliatoi, da giocatori, dalla società o da chiunque giri attorno all'ambiente della squadra i problemi si moltiplicano. Ecco perchè, poi, si arriva alla decisione come quella delle ultime settimane di dichiarare il "silenzio stampa" dei tesserati, ma, alla fine, neanche questo basta.

   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it (c) 2006 - 2018 tutti i diritti riservati