Club Sciotto Pace fatta tra Sciotto e i tifosi...almeno per il momento. Dopo un inizio burrascoso che faceva intuire il peggio, il buon senso e l'amore per il Messina trionfano. Questo sembra trapelare dall'incontro di qualche giorno fa tra il numero uno giallorosso e un nutritissimo gruppo di sostenitori della biancoscudata. Presente all'incontro anche il neo-allenatore Modica, sconfitto a Roccella al suo esordio sulla panchina del Messina. 
Ma andiamo subito al sodo: neanche il tempo dei saluti e gli animi si surriscaldano. I due punti in 7 partite non sono piaciuti per nulla, ovviamente, ai portavoce della Curva Sud. Questo epilogo arriva a conclusione di un progetto cominciato male e proseguito peggio, a detta dei tifosi tutti (ma anche degli addetti ai lavori). E proprio questo è il tema del dibattito: i tifosi pretendono sin da subito un progetto vincente e funzionale a ridare dignità alla città sportiva. Il buon Sciotto, da canto suo, sa bene che non è questo l'iter da seguire se si vogliono ottenere risultati positivi nel tempo; d'altronde, carte alla mano, il Presidente dimostra ai capi club le spese finora sostenute dalle casse societarie. Una spesa consistente, d'accordo, ma impiegata malissimo...e forse neanche così tanto sufficiente. La risoluzione dell'inghippo? I tifosi chiedono un'inversione di rotta immediata, seguita dai fatti e non da parole. E il Presidente Sciotto accoglie la richiesta asserendo che "i soldi spesi finora dimostrano la volontà di portare avanti il progetto" e promette una rivoluzione nel mercato di Dicembre. La tanto attesa punta che serve alla causa giallorossa verrà ricercata da subito, ma non sarà semplice selezionare il profilo adatto in questo preciso momento di campionato.
L'allenatore Modica, anche lui a colloquio con i tifosi, promette a sua volta grinta e impegno da parte della squadra, accusata nelle ultime uscite di non aver espresso al meglio le proprie potenzialità. 
 
Il Messina 2.0 è ripartito. Crediamo alle promesse del Presidente? Si, ci vogliamo credere. E sapete perché? Perché  è  Messinese come noi, qualcosa vorrà pur dire. E perché #UnitiSiVince.
 
Buon lavoro nuovo Messina, che sia la volta buona.
 
Francesco Tirrito
 
e-max.it: your social media marketing partner
   
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it Registrazione presso il Tribunale di Messina n°16/96 (c) 2006 - 2015 tutti i diritti riservati