20747469 10155020193328165 2057320830 o Non sarà certamente il caldo torrido di questo pomeriggio a interrompere la preparazione dei biancoscudati in quel di Rocca di Caprileone. Ritmi serrati che prevedono stretching, stiramenti e piegamenti, corsa, torello e esercizi defaticanti. Prende forma, dunque, il nuovo Messina, quello che ripartirà dalla Serie D, con il doppio della rabbia e della cattiveria agonistica rispetto all'ultima apparizione nel campionato dilettante. E' questa la speranza di Mister Antonio Venuto, il quale crede che sia necessario "essere arrabbiati per rilanciare il nostro calcio.

Messina, per me, è la città più importante della Sicilia; va gettato il cuore oltre l'ostacolo per uscire subito da questa categoria dilettantistica e tornare nei posti che più ci competono". Determinazione, grinta, voglia di prendere in mano le redini di una piazza che "ha un peso enorme. A Milazzo e Piraino (le precedenti esperienze del Mister Venuto, ndr) si poteva mantenere un profilo basso, in quanto squadre provinciali. A Messina non può esistere questo discorso: bisogna vincere e la maglia pesa tantissimo. Voglio ragazzi che interpretino con estremo agonismo sportivo tutto il campionato. Non servono per forza nomi altisonanti ma uomini che in campo sappiano soffrire e far soffrire gli avversari, portando in alto il nome della mia città."

Determinato si, ma anche carico di entusiasmo: "Sono contento di essere qui. Ringrazio la famiglia Sciotto, in primis per averci permesso di ricominciare a parlare di calcio, seppur partendo dalla D; secondariamente per avermi dato la possibilità di dimostrare il mio valore alla guida della squadra della mia città. Appunto perchè questa maglia la sento mia, la tifo, nella costruzione dell'organico stiamo cercando di fare scelte tecniche ponderate ben precise, evitando errori che a circa due settimane dall'inizio del campionato potrebbero risultare fatali. Necessitiamo di over per costruire le fondamenta e fare il salto di qualità; alcuni sono in arrivo, altri arriveranno sicuramente più avanti. Al momento, quindi, siamo un cantiere aperto: tanti i giovani che stiamo valutando. Non è semplice selezionare i profili migliori, specialmente intervenendo in ritardo sul mercato giovanile (per ovvi motivi tempistici, ndr). Stiamo provando a intavolare trattative con società italiane di spessore, nella speranza di strappare qualche ottimo profilo in prestito. Tutto passa dal lavoro,dal sacrificio e dal sudore. Io sono un allenatore operaio e ci tengo a continuare così".

A proposito di lavoro, sacrificio e sudore, ci è sembrato opportuno, a questo punto, valutare direttamente l'operato dei ragazzi visti alla prova in questi primi giorni di ritiro. Chiediamo le prime impressioni direttamente al Fisioterapista Giuseppe Frisone, già in forza all'Acr Messina nell'anno appena concluso e uno dei pochi volti conosciuti di questo nuovo progetto:

"Il mister lavora molto bene e in maniera energica. Alcuni ragazzi, complice lo scarso allenamento degli ultimi mesi,carabelloallenamento hanno avuto qualche risentimento muscolare, assolutamente fisiologico e quasi smaltito. In generale il ritiro procede bene, temperature a parte. Abbiamo già osservato molti giovani di talento, anche se manca ancora quella colonna di esperienza che credo completerà l'organico nei prossimi giorni. Nel frattempo, il mister impone ritmi serrati: doppia seduta di allenamenti (9.30 e 17.30, ndr) dal lunedì  alla domenica. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta per dimostrare di meritare il Messina. Noi siamo nuovamente qui, ripartiamo con ancora più voglia e speriamo in un futuro migliore rispetto al recente passato. E' tempo che le cose vadano diversamente".

Molto carico anche il nuovo DG Giovanni Carabellò: "Non era semplice ma ce l'abbiamo fatta. Siamo ripartiti, nonostante i mille problemi degli ultimi mesi. Ma il difficile verrà adesso, cercare di muovere i passi giusti. Qualche piccolo acciacco, qualche ritardo di condizione, ma tutto sommato sono fiducioso per l'organico che stiamo costruendo".

IMG 20170809 WA0051

 

Francesco Tirrito

e-max.it: your social media marketing partner
   

Le ultime sul muro  

  • Nessun messaggio da mostrare.
   

Accesso Utenti  

   

Classifica ACR Messina offerta da www.Livescore.it

   

Sportube.tv

 

Pallonate ad effetto

MESSINA...SOLO GUERRA IN FAMIGLIA

MESSINA...SOLO GUERRA IN FAMIGLIA

Riportiamo quanto accaduto in questi ultimi giorni, ricordando che un consiglio noi lo avevamo dato, giusto o sbagliato, chiedevamo, al dimissionario presidente Sciotto,

FURTI E DISTRUZIONE AL SANFILIPPO

FURTI E DISTRUZIONE AL SANFILIPPO

E' incredibile quanto avvenuto allo stadio "comunale" Sanfilippo negli ultimi mesi.

  • MESSINA...SOLO GUERRA IN FAMIGLIA

    Giovedì, 12 Ottobre 2017 17:23
  • FURTI E DISTRUZIONE AL SANFILIPPO

    Martedì, 05 Settembre 2017 23:58

L'angolo del tifoso

TIFOSI + SCIOTTO = MESSINA 2.0

TIFOSI + SCIOTTO = MESSINA 2.0

 Pace fatta tra Sciotto e i tifosi...almeno per il momento. Dopo un inizio burrascoso che faceva intuire il peggio, il buon senso e l'amore per il Messina trionfano. Questo sembra trapelare dall'incontro di qualche giorno fa tra il numero uno giallorosso e un nutritissimo gruppo di sostenitori della biancoscudata. Presente all'incontro anche il neo-allenatore Modica, sconfitto a Roccella al suo esordio sulla panchina del Messina. 

DI IMPROVVISAZIONE SI MUORE

DI IMPROVVISAZIONE SI MUORE

 Gli ultimi 10 anni di "pallone" sono stati i peggiori della storia calcistica peloritana. Traghettatori, imprenditori del malaffare, fallimenti pilotati, partite truccate, denunce, inchieste e tanto altro ancora. Il tutto condito da disastri sportivi, batoste in casa, batoste in paesini dimenticati da Cristo che per un effimero momento assaggiano la notorietà proprio contro il Messina.

LA VERGOGNA CHE SI RIPETE

LA VERGOGNA CHE SI RIPETE

 L'idea era stata di Lo Monaco: realizzare un locale Radio/TV ufficiale tramite il quale la società e i suoi tesserati avrebbero potuto restare in contatto h24 con i tifosi al seguito della Biancoscudata. Il San Filippo, con le sue innumerevoli e spoglie stanze, ben si presta a questo tipo di iniziative. Lo schianto contro il muro della D della gestione Lo Monaco impedisce la partenza di questo progetto,

DIAMO VOCE ALLA CURVA SUD

DIAMO VOCE ALLA CURVA SUD

COMUNICATO STAMPAA distanza di poco meno di due mesi, con le ferite ancora aperte per l'ennesima mortificazione che la nostra storia...

  • TIFOSI + SCIOTTO = MESSINA 2.0

    TIFOSI + SCIOTTO = MESSINA 2.0

    Venerdì, 20 Ottobre 2017 14:57
  • DI IMPROVVISAZIONE SI MUORE

    DI IMPROVVISAZIONE SI MUORE

    Venerdì, 29 Settembre 2017 12:56
  • LA VERGOGNA CHE SI RIPETE

    LA VERGOGNA CHE SI RIPETE

    Venerdì, 08 Settembre 2017 15:48
  • DIAMO VOCE ALLA CURVA SUD

    DIAMO VOCE ALLA CURVA SUD

    Venerdì, 01 Settembre 2017 19:42
© Il nuovo Forza Messina periodico libero di informazione sportiva www.ilforzamessina.it Registrazione presso il Tribunale di Messina n°16/96 (c) 2006 - 2015 tutti i diritti riservati